In viaggio per Marta

Immagine di Christian Cappello e Marta Lazzarin, Blog di ViaggiUna lunga camminata per regalare sorrisi e raccogliere fondi in nome di Marta.
Nonostante la sofferenza e le mille domande che affollano la sua mente, Christian Cappello affronterà un lungo viaggio in memoria dei suoi due angeli, Marta e Leonardo: la partenza è fissata per il 31 marzo, una data simbolo, perché proprio in quel giorno era prevista la nascita del bimbo portato in grembo da Marta Lazzarin, la trentaquattrenne stroncata lo scorso 29 dicembre da un’embolia polmonare da liquido amniotico, una complicazione tanto rara quanto letale.

Anche se il dolore è ancora vivo, Christian ha deciso di partire da Bassano del Grappa per un giro lento dell’Italia a piedi, attraverso i borghi meno conosciuti, quasi per mostrarli a Marta e Leonardo attraverso i suoi occhi: una “passeggiata” con lei virtualmente per mano e il loro bambino sulle spalle, forse per dare un significato alla vita che – con i suoi oscuri disegni – a volte confonde e lascia smarriti.

Durante il percorso, che potrebbe durare un anno, l’intenzione è quella di visitare i centri e gli ospedali specializzati nel trattamento della fibrosi cistica, una delle malattie così rare che neppure il governo riesce a finanziare eppure diffusa fra tanti bambini: la forza gli arriva da Marta, perché contribuire alla ricerca per questa malattia era anche un suo desiderio, nella convinzione che “il male finisce quando comincia il bene”.

Immagine di Christian Cappello e Marta Lazzarin, Blog di Viaggi
Marta Lazzarin

Marta e Christian erano una coppia piuttosto famosa sul web grazie al loro Blog di Viaggi, nato dopo un giro del mondo lungo un anno per raccontare avventure e disavventure da viaggiatori “‘fai da te” e zaino in spalla attraverso Asia, Australia, Nuova Zelanda e Stati Uniti.

Da tempo, i due globetrotter condividevano aneddoti on the road, recensioni di ristoranti, manifestazioni e curiosità dall’Italia e dal mondo con la speranza di ispirare altre persone a fare la valigia e scoprire mete lontane oppure angoli “di casa” meno noti.

Christian vuole proseguire da solo in questo percorso, ricominciando da un viaggio che lui e Marta stavano organizzando insieme e aveva subito una battuta d’arresto temporanea, quando avevano scoperto con gioia l’arrivo del loro bambino.

Immagine di Christian Cappello e Marta Lazzarin, Blog di Viaggi
Christian Cappello

Adesso, seppure con uno stato d’animo completamente diverso, il progetto prenderà forma grazie anche al supporto delle migliaia di persone che incoraggiano Christian attraverso il blog, assicurandogli un pasto caldo, un letto o semplicemente la compagnia per qualche chilometro.

“Amici blogger, amanti delle camminate, follower di Twitter e Facebook, fatevi sentire, date un’occhiata ai link del mio percorso, consigliatemi i posti più belli, più o meno conosciuti”, domanda Christian attraverso il web.
“Se ognuno di noi è una goccia, diciamo che siamo già un bel laghetto azzurro, colore degli occhi del mio grande amore Marta”.