Lofoten, il paradiso nordico

Immagine di Renzo Andorno, viaggio alle isole Lofoten, Norvegia

Immagine di Renzo Andorno, viaggio alle isole Lofoten, NorvegiaUn paradiso terrestre, ancorato a nord del Circolo polare artico, fra spiagge bianche, vette aguzze e acque color smeraldo.
Visitare l’arcipelago norvegese delle Lofoten cambia la vita di chi lo raggiunge, perché – al di là delle fotografie che si portano a casa, catturando una scintilla di quella luce quasi irreale – ci si accorge di quanto il mondo sia detentore di grandi meraviglie e di quanto sia altrettanto grande il “peccato” di non vederle.

A meravigliarsi è stato il fotografo ghemmese Renzo Andorno (alcuni suoi viaggi li abbiamo raccontati quiappena rientrato da quelle isole ai confini del mondo, dove per qualche giorno si è sentito immerso in una fiaba nordica.
“Oltre a una lunga strada turistica, da percorrere in auto, moto o in bicicletta per oltre duecento chilometri, ogni isola appare quasi rugosa per quanti sentieri la attraversano, conducendo ogni volta in luoghi incantevoli, belli da perdere il fiato”, racconta Renzo.

4Le Lofoten sono un gruppo di isole, fra cui spiccano le più importanti: Austvågøy, Gimsøy, Vestvågøy, Flakstadøy, Værøy, Røst e la parte sud di Hinnøy.
Il periodo migliore per visitarle si concentra fra giugno e agosto, quando le temperature sono più calde, le strutture turistiche offrono piena attività e il sole di mezzanotte rende eterne le giornate, ma anche gennaio e febbraio sono mesi suggestivi, perché la neve trasforma il paesaggio e lo rende magico, soprattutto per gli appassionati di fotografia.

Lo splendore di queste terre sta nel loro essere contenitore di elementi diversi eppure pervasi l’uno dell’altro, in un’armonia quasi olistica, dove ogni cosa fa parte del tutto: le montagne, fatte di rocce erratiche fra le più vecchie del modo, si sposano con un Golfo in cui convivono molte specie di pesci, provenienti da Nord e Sud; la flora, che ospita gli uni accanto agli altri fiori di montagna, di mare e di campo, fa da cornice a straordinarie varietà di uccelli, dalle aquile di mare ai cormorani, dai gabbiano alle gazze marine.

Immagine di Renzo Andorno, viaggio alle isole Lofoten, Norvegia“La stessa varietà si ritrova anche nelle attività in cui è possibile impegnarsi durante il soggiorno”, riferisce Renzo. “Gli amanti del trekking hanno a disposizione rilievi non troppo impegnativi, per la maggior parte fra i 400 e i 600 metri di dislivello, da percorrere comodamente in un paio d’ore, e che alla fine offrono un’incredibile vista sui fiordi e su un mare verde, quasi tropicale”.
Ma è possibile anche organizzare gite in barca ed escursioni di pesca, fare immersioni, avventurarsi in kayak, visitare caverne con pitture rupestri, praticare sci alpinismo, acquistare originali pezzi d’artigianato e molto altro ancora.

Immagine di Renzo Andorno, viaggio alle isole Lofoten, Norvegia

UNA LUCE IRREALE

A colpire l’occhio artistico di Renzo Andorno è stata sicuramente la luce del sole, che sfiora quasi il livello del mare e contrasta il buio prodotto dalle montagne a picco: “Non a caso, negli scatti, è fondamentale bilanciare bene i colori e in generale riadattare tutte le proprie conoscenze fotografiche per cogliere al meglio gli scorci”.
Ma il sacrificio vale la pena, soprattutto per chi vuole catturare l’Aurora Boreale, un momento quasi mistico, dove ogni apparizione è unica e lascia sempre la stessa domanda nella testa: “È successo davvero oppure no?”.

Immagine di Renzo Andorno, viaggio alle isole Lofoten, NorvegiaNon rimangono scontenti neppure gli amanti della natura, perché ci si può immergere in tipici villaggi di pescatori, è piuttosto normale incontrare alci lungo la strada e addirittura si possono compiere veri e propri safari fra le orche, con immersioni o gite nelle baie in cui vivono, a poca distanza da balene e altri grossi cetacei.
“È normale pensare che luoghi come questi abbiano ispirato e attirato tanti artisti nel corso degli anni: oltre ai camping attrezzati, si può sostante dappertutto con la propria tenda, per cui ciascuno può scegliere l’angolo più romantico o adatto alle proprie esigenze, portando a casa ricordi indelebili”.

BELLEZZA PREMIATA
Immagine di Renzo Andorno, viaggio alle isole Lofoten, NorvegiaObbligatoria anche una sosta a Reine, dichiarato da anni il paese più bello della Norvegia, caratterizzato dalle classiche rorbu, le case dai tetti rossi dei pescatori, che a rotazione vengono affittate per far vivere ai viaggiatori la vita autentica di quei luoghi lontani dalla routine.
“Il mio è stato un viaggio esplorativo, perché dal prossimo anno intendo offrire dei trekking pre-confezionati, adatti alla coppia che cerca romanticismo, al gruppo di amici che vuole divertirsi, alle persone anziane che vogliono intraprendere un tour in barca”.

L’idea è confezionare pacchetti di circa dieci giorni in cui assaporare tutto ciò che le Lofoten hanno da offrire, in modo da essere appetibili anche per chi non ha troppo tempo a disposizione per una vacanza: tutte le informazioni saranno presto disponibili sul sito renzoandorno.com, da cui si potrà contattare Renzo e organizzare il proprio viaggio da sogno.
“Ho viaggiato tanto, visitando luoghi bellissimi nel mondo, ma in queste isole ho lasciato un pezzetto di cuore. Conto di andare a riprenderlo: chi viene con me?”.

Immagine di Renzo Andorno, viaggio alle isole Lofoten, Norvegia

 

SHARE
Articolo precedenteIndia, da solo e in versi
Articolo successivoIn memoria di…