Laissez faire, laissez passer

FuoriRotta 2018 - Lungo la SS 129bis
Racconto di un viaggio FuoriRotta #4
Il viaggio è da sempre un contratto stipulato con i confini. Prima di tutto i nostri, quelli che ci reclamano alla sedia, all'abitudine rassicurante. Poi ci sono le barriere dell'incontro, quelle della natura e quelle che da uomini abbiamo costruito in società. Il viaggio di Mattia Battistelli, Lorenzo Cremonini, Giovanni Scionti racconta di quel muro che separa il mondo da un altro mondo.

Paititi, sulle tracce della città perduta degli Inka

Machu Picchu - photo Louis Hansel/Unsplash
Dov’è Paititi? Gli studiosi stanno cercando da quasi cinquecento anni l’ultima città perduta degli Inka. 
Recenti immagini satellitari e ritrovamenti archeologici sembrano testimoniare che l’area da esplorare è una porzione di selva vergine peruviana abitata da indigeni potenzialmente pericolosi. L’esploratore Marco Zagni con l’associazione archeologica Campo Base di Roma, ha lanciato un progetto per una spedizione sulle nuove coordinate.

Tra il mare e i monti in Bulgaria

Paneuritmia, Monti Rila - Foto Catarina Carvalho
Racconto di un viaggio FuoriRotta #3
C'è un aspetto del viaggio che è in via d'estinzione. La specie a rischio si chiama immersione nella vita di comunità: chiede l'abbandono di sé nel senso di fiducia nell’altro e non ha nulla a che vedere con i ritmi sostenuti dei tour “dieci-cose-da-fare-a". Il viaggio di Marco Schiavon e Ana Catarina Carvalho Moura si immerge nella spiritualità della Fratellanza Bianca Universale.

Giro il mondo su pattini a rotelle

Montevideo - Rosario Basciotti giramondo su skates
Girare il mondo su ruote potrebbe non essere una novità, se non fosse che le ruote in questione appartengono a un paio di pattini. Rosario Basciotti sta pattinando fra i continenti dallo scorso settembre da quando ha iniziato attraversando Francia e Spagna, per poi imbarcarsi verso il Marocco, volare in Brasile, spostarsi lungo Uruguay e Argentina, prendere un aereo fino agli Stati Uniti. In questi giorni è in Australia e dopo seguirà il resto dell’itinerario.

In loco d’ogne luce muto

FuoriRotta 2018 - In loco d'ogne luce muto
Racconto di un viaggio FuoriRotta #2
C'è troppa luce intorno e c'è troppa luce sotto. C'è troppa luce anche sopra, che per vedere le stelle, ormai bisogna partire, prendere la macchina e guidare: l'unica cosa che è sempre sopra di noi ci richiede di allontanarci da noi per essere vista. Il cielo. Il viaggio di Giampiero Vietti narra questo spostamento, una ricerca del cielo, del buio e del suo contrario.

Impressioni da un viaggio in Islanda

Islanda - Foto Charl van Rooy - Unsplash
Se ancora non siete stati in Islanda, affrettatevi. Fate già parte di una minoranza. Lo scorso anno l’isola è stata visitata da quasi tre milioni di turisti, compreso il sottoscritto, dieci volte la popolazione indigena. Per i prossimi anni si parla di ingressi regolamentati, e parrebbero favoriti i visitatori orientali, che non hanno la pretesa della vacanza fai da te. Potreste rimanere fuori, e sarebbe un peccato, perché l’Islanda è bella.

Uno studio sul niente. Viaggio in Giappone

Uno studio sul niente. Viaggio in Giappone - Luca Buonaguidi
Spinto dal mito del Giardino delle Quindici Pietre, da un apprendistato poetico allo Zen e da un’intera letteratura sul viaggio in Giappone, Luca Buonaguidi ha vagato da una parte all’altra dell’isola di Honshū scattando fotografie e raccontando con le poesie e le citazioni di scrittori, fumettisti, filosofi e monaci che lo hanno ispirato, la sua esperienza di viaggiatore in una delle terre più enigmatiche del pianeta.

Loricato, piante che raccontano la Basilicata

FuoriRotta 2018 - Loricato, piante che raccontano la Basilicata
Racconto di un viaggio FuoriRotta #1
Ci sono voci che solo alcuni possono udire. Sono le voci delle piante, la memoria storica dei nostri luoghi che, con un’altra lingua, ancora raccontano il mondo com’era e, con la loro capacità di andare in profondità, ci suggeriscono come sarà. Il viaggio di Fabrizio Gerardo Lioy racconta questo, di come il verde sia molto più di un colore, suggerendoci sottovoce il coraggio di attraversarlo.

Discesa al lago nero di El Sod

Etiopia - Lago nero di El Sod
Di ritorno dal profondo sud dell’Etiopia, una breve deviazione da Dubuluk ci permette di raggiungere a circa 1430 metri di quota El Sod, un cratere vulcanico che si apre a filo della pianura erbosa. Scendiamo al suo interno per una ripida e sdrucciolevole mulattiera fino ad arrivare a un piccolo lago dalla forma quasi circolare da cui da sempre i Borana estraggono dal fondo melmoso grandi quantità di sale nero.

Timbuktu

Timbuktu
Una gazzella che corre; una jeep; bandiere di fondamentalismo islamico; mitra; proiettili che spaccano maschere rituali africane. Per capire Timbuktu bastano le sue prime scene, questo sintagma che racchiude l'essenza del film: il contrasto. Perché Timbuktu è anche la dolcezza di un padre, una chitarra suonata piano di notte, un giovane incapace di convertirsi al fondamentalismo.

Scoprire l’Italia in compagnia di un cantastorie moderno

The Original History Walks
History Walks sono visite guidate, passeggiate tra le vie del centro alla scoperta di percorsi insoliti e angoli nascosti in compagnia di un cantastorie dall’affascinante abilità di narrare luoghi, curiosità, aneddoti e leggende legate ai grandi personaggi della Storia. Un tour alternativo in lingua inglese, francese, tedesco, spagnolo e latino.

Custodi di 500 anni di storia

VesConte - Palazzo dei Conti Cozza di Bolsena (Viterbo)
Ospitato nello storico Palazzo dei Conti Cozza Caposavi di Bolsena, l’albergo “VesConte” è stato giudicato dalla rivista americana Forbes come esempio impeccabile di ospitalità italiana e inserito nella classifica dei 19 migliori nuovi alberghi al mondo. Una dimora d’epoca bella e accogliente che Francesco Cozza Caposavi e il papà Lorenzo conducono verso un brillante futuro.

Non pensarci troppo, vivi!

Andrea Strazzeri
Tutto è iniziato quattro anni fa con un viaggio in Sri Lanka: qualcosa ha acceso la sua curiosità, al punto da rendere irrefrenabile il desiderio di viaggiare, e poi sono arrivate le prime foto sui social, i like degli amici, i droni e le immagini sempre più curate, talvolta spettacolari. Da allora, Andrea Strazzeri non si è più fermato.

Tutto lo spazio del mondo per essere felice

Cristiano Fabris - LiberaMente in camper
Da dirigente a giramondo fulltimer. Aveva tutto Cristiano Fabris, o almeno pensava di averlo fino a una sera di quattro anni fa, quando si è ritrovato improvvisamente solo, senza un lavoro, senza una casa. Così ha scelto di vivere in continuo movimento a bordo di un camper che è diventato la sua dimora, il suo ufficio, la sua risorsa, il suo compagno di viaggio.

Il fascino della conchiglia cauri

Foto Massimo Bocale
Usata come moneta in vaste aree dell’Africa, la conchiglia cauri fu la base di un vero e potente sistema monetario, universalmente riconosciuto fino agli inizi del XX secolo. Terminata l’illustre e millenaria epopea africana della cypraea moneta ne iniziò un’altra altrettanto gloriosa e raffinata: l’utilizzo nella decorazione.

L’Europa in sella a una Vespa molto speciale

Federico Olivieri
“Sono uno tra i tanti a possedere una Vespa che ha più di trentacinque anni. Sono però l'unico a viaggiare in sella a una P150X del 1983 appartenuta a don Sirio Politi, il primo prete operaio, simbolo di lotta e solidarietà”. Sarà proprio quella Vespa ad accompagnare Federico Olivieri e la fidanzata Giulia in un viaggio lento da Viareggio a Capo Nord.


Seicento giorni alla ricerca della libertà perduta

Luca Cavallari - Il mio giro del mondo
"Mi chiedo dove sto andando e perché sono qui, chi me lo ha fatto fare, poi capisco che il bisogno di libertà non si può descrivere e neanche spiegare, lo vivi e basta". Luca Cavallari ha deciso di rivoluzionare la propria vita e partire per un giro del mondo alla ricerca di quella libertà che da tempo non sente più di possedere.

Vudu, culto e riti di una religione

Danza del fuoco - foto Irene Fornasiero
Il sole sta per tramontare nel tempo veloce che i tramonti hanno in Africa. In un cortile di terra battuta, stiamo aspettando il re e la regina del vudu mentre i suonatori di tamburi sacri si preparano. Saranno loro, col suono delle percussioni, a chiamare gli Spiriti, in questo caso Xanghò, il potente vudu del fulmine e del fuoco.

Il coccodrillo, simbolo del male

Il coccodrillo - Photo Maren Pauly/Unsplash
Il coccodrillo non fa tenerezza. Per gli uomini è ancora il drago, il Leviatano, il simbolo del male. Tutto ciò ha a che fare con le scaglie, il sangue freddo, l'aria infida e il fatto che il coccodrillo mangia l’uomo. Battersi con un leone e morire è considerato nobile dalle tribù di pastori nomadi che abitano la savana. Soltanto chi ha commesso azioni malvagie viene attaccato e divorato dai coccodrilli. E, come dicono i Turkana del Kenya, ben gli sta.

Il volto del nuovo Tibet

Ruote tibetane
Saliamo a bordo del "treno del cielo" a Xining, capitale del Qinghai, e dopo 24 ore di viaggio attraverso il grandioso altopiano arriamo a Lhasa in una stazione modernissima, presidiata dai militari. All'uscita, centinaia di bandierine rosse sventolano nell'aria tersa del tardo pomeriggio, per fugare ogni dubbio: siamo in Cina e la Regione Autonoma del Tibet è solo un nome sulla carta geografica.

Sudan, la Nubia dei Faraoni Neri

Sudan. Naqa
Il Sudan regala le emozioni che cerca un appassionato di viaggi e avventura. Lontano dal turismo di massa, il paese più grande dell'Africa conserva testimonianze di una storia millenaria.

400 km d’Appennino

Graziano Viviani
Viaggio a piedi lungo la Grande Escursione Appenninica
di Graziano Viviani (Apuan Editore)

Non aspettatevi di leggere la storia fantastica e le avventure di un super-uomo o di un atleta estremo, racconto diciassette giorni vissuti tra storia e arte, natura incredibile e tanti metri di dislivello coperti in compagnia dei miei pensieri e di qualche vescica ai piedi.


Manuale del motoviaggiatore

Gionata Nencini
Come pianificare e vivere la più grande avventura in sella alla tua moto
di Gionata Nencini (Nuove Esperienze Editore)

Quello che ho appreso girando il mondo per 13 anni è racchiuso nelle pagine di questo manuale. Ho voluto sintetizzare tutto ciò che la strada mi ha insegnato e condividerlo con chi ha scelto la moto per trovare la libertà.

Il giro del mondo in solitaria

Davide Biga
100 mila km in sella
di Davide Biga (Alpine Studio)

La maggior parte delle persone crede che viaggiare sia cosa per pochi, che richieda molti, troppi soldi. La realtà invece è che io sono una persona normalissima e quello che ho fatto lo potrebbe fare chiunque: basta essere determinati e decisi, scegliere una meta e non fermarsi fino a quando non la si raggiunge.
Uomini strade impronte - ebook