Bagagli

Bagagli

Valigie, oggetti utili e stravaganti che il viaggiatore porta con sé, raccoglie, acquista, usa per il trasporto di beni, cibo e materiali.

Anatomia del nécessaire

Cosa è un nécessaire? Ben prima d'essere una componente del bagaglio, è un insieme di beni funzionali ai bisogni e all’attività del propietario: ovvero, un insieme la cui natura deriva dalla similarità fra la...

La raccolta dell’uva e la produzione del vino

È la seconda tappa di Fardelli di lavoro, viaggio nelle montagne e campagne piemontesi alla ricerca dei “bagagli contadini”, gli utensili che un tempo venivano impiegati nello svolgimento delle varie attività rurali e per la...

Bagagli sul set

Valigie scomparse, scambiate, rubate; preparate in fretta o mai aperte; pesantissime o straordinariamente leggere. Valigie piene di soldi, custodi di oggetti misteriosi o di gadget fantascientifici. Sono le valigie del cinema, protagoniste della scena. Non...

Bagagli VIP

Dimmi che bagaglio hai e ti dirò chi sei, recita il vecchio adagio. C’è chi ama viaggiare leggero e chi mette in valigia tutto ciò che può, chi bada all’essenziale e chi non riesce...

Nécessaire addio

Partire significa abbandonare le proprie abitudini, rinunciare ai comfort, alle dolcezze del superfluo. Esperienza sicuramente creativa, ma dannatamente faticosa. Come rimediare a tale iattura? La risposta si chiama nécessaire da viaggio: in pratica una cassettina...

Ventagli, campane e palle di vetro

Come il viaggiatore, la valigia dell'andata è diversa da quella del ritorno. A far la differenza non sono solo gli indumenti sporchi e sgualciti e le dimensioni lievitate del bagaglio. Le valigie del ritorno sono piene di souvenir, dell'altrove conosciuto e portato a casa.
Bagaglio di banane (Guinea, Africa Occidentale). Foto Zanzottera

Dalla schiscetta al bento box

Ricordate il famoso baracchino? E il cestino che la mamma vi preparava per andare all’asilo? Bene, sono i fratelli poveri della grande famiglia dei bagagli studiati appositamente per il trasporto del cibo e degli attrezzi per consumarlo.

Fardelli di lavoro

Quello che vi proponiamo è una sorta di viaggio virtuale nelle montagne e campagne piemontesi, a partire dalla fine dell’Ottocento: un itinerario trasversale, nel tempo e nello spazio, che vuole prendere in esame quelli...

Viaggiatori e valigie sul divano di Freud

Fare i bagagli, gestirli durante il viaggio, riaprirli una volta arrivati a destinazione, ritrovare quel che si è messo dentro: le apprensioni del viaggiatore raccontate allo psicoanalista.

A ognuno il suo bagaglio

La storia dell’umanità non è che un succedersi ininterrotto di movimenti nello spazio geografico, che da sempre implicano la necessità di portarsi appresso una minima quantità di beni materiali. Prima di poter avvalersi di...
Algeria, Tassili n'Ajjer

Il bagaglio del motociclista sahariano

È più di trent'anni che faccio viaggi in Sahara, prima in moto poi in macchina. Tutto è cominciato quando mi sono aggregato a un gruppo di motociclisti che aveva come meta l’oasi di Djanet in Algeria.

I bagagli di una vita

Vengo da una famiglia che si e’ sempre spostata e ho iniziato a prendere la porta da molto giovane. Mi occupo di turismo da quasi 20 anni, soprattutto nella penisola arabica e in Medio Oriente. A farla breve, quando non ho viaggiato per lavoro, ho lavorato per viaggiare: tanto e in così tanti posti diversi che faccio fatica a distinguere i viaggi di lavoro da quelli di piacere. Ovvio che con le valigie e con i bagagli in genere abbia una certa familiarità. Non solo con i miei bagagli, ma anche con quelli degli altri.