Viaggi letterari

Viaggi letterari

Sulle orme di celebri pellegrinaggi letterari, artisti, filosofi e viaggiatori che ci hanno preceduto lungo queste strade.

Perché in Italia non esiste una letteratura del viaggio

La storia ''ufficiale'' dell'Italia inizia con un viaggio, quello di Enea; o meglio, con la sua narrazione. Un popolo con simili origini e con oltre settemila km di coste non poteva che essere un popolo di viaggiatori. In effetto lo è stato, ma non di narratori di viaggi.

Claude Glass, uno specchio sul paesaggio

I viaggiatori che hanno descritto l’Italia, che sono venuti in questo paese per scrivere un viaggio e con la determinazione di trovarvi e dipingervi ogni genere di beltà, hanno spesso cominciato con il raffigurarsela...

Pellegrinaggi laici ai luoghi letterari

I viaggi nelle case sono viaggi nelle vite. O forse è il contrario. Ma non importa. Una casa è un destino comunque. Dedo diceva che per capire se un libro era interessante, ne leggeva l’ultima...

Per una storia della letteratura italiana di viaggio

Chi ama le narrazioni di viaggio in realtà bada molto più alla sostanza che alla forma, vuole identificarsi con i luoghi e con le storie, più che lasciarsi coinvolgere dalla malìa delle parole.
Ludwig Passini, Künstler im Cafe Greco in Rom

Caffè Letterari

L’ispirazione arriva sempre da un’emozione… È proprio così. Non serve un luogo particolare, si tratta di una predisposizione d’animo. Spesso per trovarla si evade dalla quotidianità, si cerca altrove, ci si mette in viaggio per...

Arquà Petrarca

Peccato che, adolescenti, ce l’abbiano fatto conoscere poco, e quasi sempre sotto un aspetto, diciamolo pure, per la nostra età noioso. Il nome risveglia, per molti, ricordi puramente scolastici, senza troppi palpiti, malgrado il celebre...