I murales raccontano

Viaggiare serve per avvicinare luoghi e persone, per conoscere e conoscersi. È questo il tema su cui sono chiamati a riflettere i Licei d’Arte di Lucca e Pistoia: l’amministrazione comunale di Porcari, in collaborazione con Ferrovie Italiane, ha indetto il concorso “Il viaggio…”, invitando gli studenti a progettare dei murales che verranno realizzati sulle pareti del sottopasso pedonale della stazione ferroviaria. La pittura murale obbliga a pensare “in grande” e da sempre è stata usata dall’uomo come mezzo per comunicare un messaggio: progettare e portare a termine questo lavoro di decorazione permetterà ai ragazzi di esprimere la propria creatività e di misurarsi su una superficie muraria, utilizzando le conoscenze e le competenze acquisite sui banchi.

Le opere devono avere come tema principale il viaggio, da sviluppare per uno spazio di 206 x 290 centimetri, e possono riguardare: i luoghi e le tradizioni (il treno ha contribuito a unire il Paese dagli inizi dell’Ottocento, con la realizzazione del tratto Napoli-Portici, ad oggi con le linee ferroviarie sempre più veloci); l’amicizia e l’integrazione sociale (il viaggio in treno porta con sé aspetti di comunanza e condivisione); un libro (viaggiare anche con la fantasia, il libro ti porta dentro a un viaggio); 1913-2013, il Comune di Porcari compie 100 anni (la ricchezza del territorio, culturale e sociale); le emozioni (si affronta un viaggio per vacanza o per lavoro, per una necessità, e ciascuno comporta tanti aspetti: abitudine, noia, piacere, dolore, speranza).

All’indirizzo web http://www.comune.porcari.lu.it/ sono disponibili il bando del concorso, le foto del sottopasso e i rilievi con le relative misure degli spazi destinati alle decorazioni. Sono previsti premi in denaro e il materiale per la realizzazione delle pitture verrà fornito dall’amministrazione comunale. La consegna dei bozzetti deve avvenire entro il 31 maggio presso la Biblioteca Comunale, Via Roma, 121 – 55016 Porcari (Lucca), mentre nel mese di ottobre i vincitori verranno chiamati per la realizzazione: i tempi non dovranno superare le 21 ore di lavoro, frazionate nell’arco di tre giornate (ad esempio, dal giovedì al sabato).

La valutazione dei lavori avverrà sulla base dei criteri di aderenza alla tematica, lettera motivazionale, efficacia della comunicazione del messaggio visivo, originalità e creatività, qualità della tecnica. Oltre all’assegnazione del premio, che consiste in 250 euro per ogni progetto che verrà realizzato, verrà indetto un ulteriore concorso, in cui verrà coinvolta la cittadinanza per votare l’opera realizzata più meritevole, a cui sarà assegnato un ulteriore riconoscimento in buoni acquisto. È prevista anche la pubblicazione del catalogo della mostra, che raccoglierà tutte le fasi del percorso con i progetti e la relativa realizzazione, correlati dalla scheda personale, la motivazione e i ringraziamenti.