Turismo sostenibile

Bologna, foto di Luigi Savino
Bologna, foto di Luigi Savino

premio turismo sostenibile, IT.A.CÀ – Migranti e viaggiatori Cinquemila euro alle quattro migliori idee di turismo culturale ed eno-gastronomico. Il riconoscimento è messo in palio dalla prima edizione del Premio Turismo Sostenibile lanciato dal festival IT.A.CÀ – Migranti e viaggiatori insieme a Bologna Welcome, il servizio di informazione e accoglienza turistica in città, in collaborazione con il Comune e la Provincia di Bologna. L’obiettivo del concorso è riconoscere e promuovere le migliori pratiche nel campo del turismo responsabile e sostenibile, legato al territorio bolognese e alle sue specificità artistiche e culturali, sempre in linea con la filosofia di IT.A.CÀ secondo cui il viaggio responsabile parte da casa e arriva a casa, una qualsiasi casa, una qualsiasi Itaca da raggiungere, dove più che la meta conta il percorso e il modo in cui ci si mette in cammino.

Il premio è aperto sia alle persone fisiche sia ai soggetti (tour operator, aziende, consorzi, associazioni, comunità, onlus) che offrono proposte di valorizzazione del territorio di Bologna e provincia (itinerari, visite guidate, eventi, festival, sagre, rassegne, pacchetti di turismo, etc.) attraverso un turismo progettato e realizzato valorizzando e rispettando il territorio e le popolazioni locali, il loro ambiente, la loro arte e cultura.

Bologna, foto di Luigi Savino
Bologna, foto di Luigi Savino

Due le diverse sezioni a cui è possibile partecipare: turismo culturale e turismo enogastronomico. Alle quattro migliori idee – già realizzate o da realizzare – andranno quattro assegni da cinquemila euro da utilizzare in promozione e comunicazione. Ma verranno assegnate anche cinque menzioni speciali, consistenti in una consulenza tecnico-formativa focalizzata sugli strumenti e le strategie di promozione.

Per partecipare, basta compilare entro il prossimo 5 maggio la scheda di adesione disponibile sui siti www.festivalitaca.net e www.bolognawelcome.com. Una giuria di esperti valuterà ogni progetto in base a originalità, legame con storia e tradizione del territorio, coinvolgimento della comunità locale, rispetto dell’ambiente, sostenibilità economica e strategie di comunicazione. I vincitori verranno annunciati e premiati durante le giornate del festival “IT.A.CÀ – Migranti e viaggiatori”, in programma a Bologna dal 30 maggio all’8 giugno.

SHARE
Articolo precedenteDiario di una viaggiatrice superstar
Articolo successivoOasi