Lungo la Via Lattea

Via Lattea, cascina, Fondo Ambiente Italiano
Via Lattea, cascina - Foto di Aldo Banfi 2013 © Fondo Ambiente Italiano

Via Lattea, Fondo Ambiente Italiano

Un viaggio alla scoperta della campagna lombarda in bicicletta, a piedi, in barca e in rete. Torna da maggio a settembre l’appuntamento con Via Lattea, il progetto ideato e organizzato dal Fondo Ambiente Italiano (FAI) in collaborazione con EXPO 2015, per promuovere e valorizzare l’agricoltura come elemento che definisce l’identità culturale di un territorio e ne sostiene lo sviluppo economico. Come gli anni passati, si tratterà di una straordinaria occasione per conoscere, attraverso interessanti itinerari ciclo-pedonali ed eventi speciali, il patrimonio di natura e cultura a km 0: la cintura agricola che cinge la città di Milano e che, con i suoi oltre 47 mila ettari, rappresenta una delle aree verdi metropolitane più estese d’Europa, punteggiata di cascine, abbazie millenarie, vie d’acqua, mulini e borghi storici.

Domenica 4 maggio a Milano, durante gli Expo Days, si terrà il grande evento inaugurale: un’intera giornata da vivere all’aria aperta con tutta la famiglia, durante la quale verranno presentati i quattro percorsi ciclo-pedonali a tappe proposti nel 2014 in aree di grande interesse paesaggistico e culturale.

Via Lattea, cascina, Fondo Ambiente Italiano
Via Lattea, cascina – Foto di Aldo Banfi 2013 © Fondo Ambiente Italiano

Per l’occasione, la campagna “invaderà” la città con un ricco programma di iniziative e attività: il volo vincolato in mongolfiera in piazza Duomo, il percorso storico-artistico nel cuore della città a piedi o in bicicletta, lo speciale itinerario alla scoperta del Parco Sempione, le proiezioni di documentari, i laboratori per conoscere la lavorazione dei prodotti caseari fino a giungere al Castello Sforzesco, dove sessanta agricoltori della campagna milanese proporranno al pubblico i loro gustosi prodotti di filiera corta, e alla Palazzina Appiani dove si potranno fare interessanti visite guidate e assistere a divertenti spettacoli di artisti di strada.

Tante le attività didattiche e ludiche per i più piccoli, tra cui spettacoli di aquiloni acrobatici, giochi e una singolare e coinvolgente caccia al tesoro tra i monumenti della città dedicata alle famiglie, con tappe legate all’agricoltura e all’alimentazione. Durante tutta la giornata, presso gli Info Point del FAI posizionati in vari punti della città, sarà possibile raccogliere materiale sugli altri appuntamenti del progetto, mentre i volontari della Fondazione saranno a disposizione del pubblico per informazioni e approfondimenti.

La Campagna invade la città
La Campagna invade la città

QUATTRO PERCORSI
Via Lattea proseguirà con quattro interessanti circuiti ciclo-pedonali, due a maggio e due a settembre, alla scoperta delle preziose vie d’acqua lombarde, dai Navigli al Canale Villoresi, dal fiume Olona all’Oglio. L’11 maggio tocca alla Martesana, il territorio a nord/est di Milano attraversato dall’omonimo Naviglio: questo circuito si propone di coniugare aspetti culturali, ambientali e tradizionali. Il percorso toccherà diverse tappe, tra cui l’Osservatorio Astronomico, le prestigiose “Ville di Delizia” del centro di Cernusco sul Naviglio, il Parco dei Germani con il Diorama dei Navigli, cascine e campi coltivati, mercatini agricoli di produttori locali, orti e stalle.

L’8 maggio invece sarà la volta dei parchi, delle aree agricole e delle oasi protette che si estendono tra il Naviglio Grande e il Canale Villoresi, dal Parco Agricolo Sud al Parco delle Groane a Nord, che correrà per alcuni tratti lungo i canali artificiali che sono una delle più straordinarie opere della Lombardia. Il 21 settembre parte l’itinerario alla scoperta del territorio che ospita il Bene FAI – entrato nel 2011 a far parte del Patrimonio dell’Unesco all’interno del sito “I Longobardi in Italia. I Luoghi del potere (568 -774 d.C.)” – e di un bellissimo tratto lungo il fiume Olona con i suoi boschi e le sue campagne. Ultimo percorso è quello in programma per il 28 settembre, partendo dal centro di Isola (CR), che avrà lunghi tratti da percorrere sul fiume Oglio, attraversando affascinanti paesini, cascine con stalle di bovini in piena attività e agriturismi con possibilità di ristorazione e attività didattiche per i più piccoli.
.

SHARE
Articolo precedenteOasi
Articolo successivoDal deserto ai ghiacci