Vacanze da sogno alle Maldive

Se avete sempre sognato di camminare a piedi nudi su una finissima spiaggia bianca, è giunto il momento di prenotare un biglietto aereo per l’arcipelago delle Maldive.

Tropical Island Beach Scene on Male Atoll Maldive Islands Indian OceanNon sarà necessario imparare l’antica lingua Dhivehi, ma converrà scegliere un periodo compreso tra dicembre ed aprile per evitare i turbinosi acquazzoni estivi.
Mettete in valigia costumi da bagno, abiti comodi e traspiranti, cappelli, occhiali da sole e creme solari, senza dimenticare una macchina fotografica (magari subacquea) con cui immortalare gli incantevoli colori degli atolli oceanici.

Decidere di trascorrere le vacanze alle Maldive vi permetterà di vivere un’esperienza intensa e rilassante, alla scoperta dei fondali corallini, delle prelibatezze a base di pesce, delle meraviglie naturali ancora incontaminate. Lo sviluppo di villaggi sobri, in cui i ritmi si mantengono lenti e si dimentica volentieri il cellulare nella borsa, garantisce ai turisti un soggiorno piacevole e poco frenetico, dedicato al mare, al relax e allo shopping.

Approfittando delle numerose offerte last minute diffuse in rete, vi sarà possibile organizzare e prenotare per tempo le vostre vacanze da sogno alle Maldive, risparmiando sui voli che fanno scalo all’Hulule Airport, costruito su una piccola isola nell’atollo di Male Nord. Di qui, una barca o un idrovolante vi condurranno verso la destinazione scelta. Indispensabile verificare preventivamente la validità del passaporto e conservare il visto che vi sarà concesso gratuitamente all’arrivo.

Avranno così inizio le vostre tanto agognate vacanze alle Maldive, durante le quali potrete immergervi in completa sicurezza (preferibilmente nei mesi di novembre, febbraio e marzo) o visitare la piccola città capitale. Con una superficie inferiore ai 2 km quadrati, Malè può essere considerata l’unica vera città maldiviana ed è lungo la sua “Marine Drive” che si concentra il più importante mercato del pesce della zona.
Qui, inoltre, si trova la storica moschea Hukuru Minsky, il Museo Nazionale e il Parco del Sultano che ospita il Centro Islamico in una moschea del 1984. E se non avete molti giorni a disposizione ma non intendete rinunciare all’esplorazione dell’arcipelago, approfittate del tour in idrovolante per godere delle sfumature verdastri del mare.

A ritmo di “Bodu Beru“, la tradizionale danza maldiviana, condividete la gioia e la cortesia della popolazione locale, magari acquistando i prodotti artigianali realizzati nelle botteghe (parei, stuoie intrecciate, teli dipinti a mano) o assaggiando il the servito con latte e zucchero.
Se riuscite ad essere alle Maldive nel mese di luglio, non potete certamente perdere le celebrazioni del Giorno dell’Indipendenza: il 26 luglio si moltiplicano manifestazioni, parate, concerti ed eventi e si può sperimentare il “Night Fishing” o il “Night Diving”.

Soggiornando in resort a basso impatto ambientale, farete delle vostre vacanze alle Maldive anche un’esperienza di turismo responsabile, grazie alla quale entrerete direttamente in contatto con una civiltà speciale, rispettosa dei propri principi religiosi ed attenta ad ogni vostra esigenza.
Così realizzerete la vostra più preziosa fantasia, sorseggiando un cocktail al sapore di cocco dinanzi al sole che muore nelle acque dell’Oceano Indiano.

 

 

SHARE
Articolo precedenteLa gabbia dorata
Articolo successivoSegui il tuo passo