Manuale del motoviaggiatore

    di

    pp.

    Gionata Nencini

    Manuale del motoviaggiatore di Gionata Nencini
    Nuove Esperienze Editore
    pp. 448
    € 29


    Invito alla lettura
    Gionata Nencini per Luomoconlavaligia.it

    Quello che ho appreso girando il mondo per 13 anni, 400.000 chilometri, 5 continenti e 70 paesi è racchiuso nelle pagine di questo manuale. Ho voluto sintetizzare tutto ciò che la strada mi ha insegnato, per trasmetterlo al moto viaggiatore che desideri realizzare lo stesso sogno.
    La forza di questo libro è quella di poterti offrire spunti, soluzioni e suggerimenti arricchiti da una serie di aneddoti che ho vissuto in prima persona.
    Potrai semplificare la preparazione del tuo viaggio, gestire le prime necessità una volta partito, ottimizzare i costi previsti e, se necessario, estendere all’infinito la tua avventura svolgendo attività lavorative sia nei paesi visitati che online.
    Il viaggio-avventura ti espone a una serie di imprevisti cui dovrai far fronte quotidianamente, spesso in zone remote o con scarsa disponibilità di risorse. Questo manuale ti suggerisce come affrontare tali imprevisti e risolverli in ogni situazione, sfruttando il tuo ingegno e ciò che la strada ti mette a disposizione.
    Il messaggio che volevo trasmetterti era l’importanza di quell’unico elemento che ritengo indispensabile e in grado di fare la differenza per il tuo viaggio: tu.
    Se desideri scoprire il mondo in moto ma avverti un freno interiore che ti impedisce di farlo, questo libro ti offre l’ispirazione e la motivazione che cerchi.
    Se sogni di compiere un viaggio-avventura ma pensi di non avere tempo a sufficienza, abbastanza soldi e competenze meccaniche adeguate, questo libro ti offre le soluzioni.
    Se pensi che viaggiare in moto sia troppo costoso, che dormire in tenda non sia sicuro e che il mondo là fuori sia pieno di rischi, questo libro ti farà cambiare idea.
    Tutte le difficoltà o i dubbi che avverti li ho vissuti sulla mia pelle quando, ancora ventenne, decidevo di partire per il giro del mondo in moto. Ma è stato proprio quando ho messo le ruote sulla strada che le incertezze si sono placate e le sfide sono diventate il mio pane quotidiano: quella parte stimolante di avventura, irrinunciabile e necessaria, per comprendere i miei limiti e spingermi oltre, alla scoperta della bellezza del mondo, con le sue mille culture e i suoi mille paesaggi. E sarà così anche per te, se ci crederai e vorrai metterti in gioco.
    La mia speranza è che questo manuale ti aiuti a realizzare viaggi di qualsiasi durata o distanza, verso qualsiasi meta, e con qualunque budget.

    Gionata NenciniGionata Nencini ha lasciato l’Italia nel 2005, a 21 anni, in sella a una Honda Transalp immatricolata nel 1987 e acquistata di terza mano per 800 euro. E partiva senza patente internazionale, visti, vaccini, assicurazione medica, esperienza di guida su sterrato, Gps, navigatore, telefono satellitare, kit di pronto soccorso, ricambi e kit di riparazione forature. In compenso, aveva con sé una tenda, un sacco a pelo, un fornellino da cucina, una chitarra, un litro di olio d’oliva, un chilo di sale da cucina, tanta passione, molta determinazione e tutto il tempo del mondo a sua disposizione. Nel 2013 è tornato in Italia a 29 anni con alle spalle 270.000 chilometri percorsi, 5 continenti toccati, 50 paesi visitati e 6 nei quali ha vissuto e lavorato. Ha girato il mondo, appreso 2 lingue straniere, arricchito il suo curriculum svolgendo mansioni sempre diverse, creato il suo merchandising e fondato un’attività moto-turistica in Cile (Exmo Tours), dove ha conosciuto la sua compagna e ha avuto un figlio.

    Qui l’intervista a Gionata.

    Un manuale intenso, che spiega come pianificare e vivere una grande avventura in sella alla propria moto.
    Frutto di un’esperienza diretta, il libro raccoglie tutto ciò che la strada ha insegnato all’autore e suggerisce spunti e soluzioni utili per preparare un’avventura a due ruote.
    Un’ampia sezione è dedicata alle relazioni di viaggio e alle usanze locali a cui prestare attenzione per evitare brutte figure o problemi più grossi.
    Si scopre così che nei Paesi arabi fare un apprezzamento verso un oggetto obbliga “moralmente” il proprietario a regalarcelo, così come sorridere a una persona sconosciuta in Corea è segno di offesa o derisione nei suoi confronti.
    Viaggiare dunque significa partire informati su ciò che si incontrerà strada facendo, ma anche rendersi ambasciatori della propria terra, portando identità, cultura, valori e peculiarità della propria nazione.

    Gionata Nencini

    Leggi l’estratto

    SHARE
    Articolo precedenteIl giro del mondo in solitaria