A spasso con Dickens

Vuoi vedere l’Italia con gli occhi dei viaggiatori ottocenteschi? Da oggi basta un tap. Anziché un libro da sfogliare, la Robin Edizioni ha creato una soluzione portatile per tutti gli appassionati di letteratura di viaggio: da qualche giorno, a soli 3,99 euro, è possibile acquistare sull’Apple Store una nuova app dal titolo emblematico: “Viaggi in Italia”. Questa prima applicazione della casa editrice romana prevede una ricchissima raccolta di opere di grandi scrittori dedicate ai loro viaggi in Italia e dà la possibilità di interagire con una vasta serie di contenuti digitali, che permettono di conoscere sotto una luce insolita queste opere immortali.

“Viaggi in Italia” ci prende per mano lungo la penisola in piena atmosfera ottocentesca, quando il girovagare per gli scrittori dell’epoca rappresentava una tappa artistica e spirituale, prima che geografica. Che cosa hanno visto? Con che occhi guardavano? Quali itinerari seguivano? Il lettore può decidere come percorrere il suo tragitto, partendo da un autore o una città, per scoprire panorami o monumenti con gli occhi di chi vedeva l’Italia come un incanto da cartolina oppure un habitat bizzarro, popolato da popoli calorosamente naïf.

I viaggi proposti sono quelli di Hermann Melville (“La statuaria in Roma” e “Diario italiano”), Charles Dickens (“Impressioni italiane”), Mark Twain (“Vagabondo in Italia”), Arthur Schopenhauer (“Taccuino 1822-1824”), Wolfgang Goethe (“Giornale del viaggio in Italia per la signora von Stein”), Stendhal (“Guida ad uso di chi viaggia in Italia”) e August Strindberg (“Dall’Italia”).

Con questa applicazione, Robin Edizioni sbarca su App Store grazie alla cure del Menocchio, che ha raccolto questi testi, molto diversi tra loro, per presentarli sotto una forma tutta nuova. L’intera app è navigabile liberamente dal lettore, che può spostarsi come vuole tra i testi secondo le sue preferenze: si può scegliere di seguire tappa per tappa il viaggio di un singolo autore oppure scoprire tutta in una volta una regione in particolare, battuta da almeno uno degli autori presenti.

Per tutte le informazioni e gli approfondimenti, è possibile visitare il sito web http://www.robinedizioni.it/, dove è anche possibile inserire una propria recensione della app. La Robin Edizioni è una casa editrice dedicata alla “bibliofollia”, ovvero alla passione di possedere, di sognare di possedere o di discettare di possedere qualunque cosa sia inerente al libro, dall’oggetto in sé all’anima del suo autore. Nel tempo, il progetto si è fatto più vasto e articolato, cedendo al desiderio di dare voce alle letterature che non ne hanno e alle nuove voci della letteratura italiana. Questa app è un primo esperimento nel campo delle nuove esperienze di navigazione: dove porterà?

SHARE
Articolo precedenteEffetti personali
Articolo successivoIl mondo in una stanza