Di che viaggio sei?

Ti sei svegliato pimpante e temerario? Organizza un tour avventuroso in Malesia. Se invece hai il pallino dell’azzurro, vai a riposare la mente nella Polinesia francese. Una nuova app consente di pianificare il proprio viaggio a seconda dello stato d’animo, del colore preferito, della tipologia di vacanza ricercata (romantica, avventurosa o per scomparire dal mondo), il numero di giorni a disposizione e la distanza che si è disposti a percorrere. Questi parametri non convenzionali sono stati adottati da Minube (http://www.minube.it/), la piattaforma online visitata ogni anno da oltre 30 milioni di viaggiatori in tutto il mondo che cercano “ispirazione” dalle raccomandazioni di altri viaggiatori.

Minube ha lanciato la nuova versione della sua applicazione per iPhone (scaricabile su http://www.minu.be/PsS), con un cambiamento grafico completo e l’introduzione di nuove funzionalità innovative, che permettono la scelta di una destinazione in funzione del proprio stato emotivo. I cambiamenti apportati all’applicazione, che è stata premiata da Apple nel 2011 come la migliore app di viaggi in Italia per questa tipologia di dispositivo, rientrano in un progetto di integrazione tra web e mobile sempre più internazionale, semplice, veloce e innovativo.

I viaggiatori possono condividere e consultare esperienze indipendentemente dalla lingua, contribuendo a costruire un social network dove è possibile scoprire i luoghi più sorprendenti del pianeta, che magari si trovano dietro l’angolo. Ognuno può raccomandare un ristorante, un museo, un luogo da cui vedere il tramonto, una destinazione da visitare o un hotel dove dormire: l’ottica è quella della community, dove i viaggiatori si aiutano reciprocamente a vivere esperienze migliori grazie a commenti, foto e video.

Dal proprio smartphone, i viaggiatori possono accedere ad oltre 26 mila città e 200 Paesi, con oltre 800 mila fotografie e 11 mila video. Con la nuova funzionalità di traduzione, si possono consultare anche in italiano le esperienze in inglese, francese, spagnolo o portoghese. Tra le novità c’è anche l’opportunità di creare programmi personalizzati, che vengono automaticamente pubblicati sul profilo dell’utente nella pagina web e rappresentano lo strumento ideale per organizzare un weekend, un lungo viaggio o anche un sabato pomeriggio qualsiasi nella propria città: ad essi è possibile aggiungere uno ad uno i nuovi posti per completare il programma perfetto, rendendo partecipi gli amici o altri viaggiatori.

Ad esempio, chi sta per partire per la Thailandia con altre persone può creare il programma “Thailandia in 7 giorni”, aggiungerli come partecipanti e condividere ogni giorno nuove proposte che serviranno a costruire il viaggio della propria vita. Gli inviti sono personalizzabili e arriveranno mediante notifica all’applicazione di ogni viaggiatore: uno dei punti di forza è la possibilità di scaricare questo contenuto nello smartphone, in modo da poter accedere al programma sempre e ovunque, anche senza collegamento a Internet. I programmi possono essere utilizzati anche nella vita quotidiana: si può creare la propria guida personale sulle migliori gelaterie della città, dei più allettanti ristoranti etnici o elaborare una piccola guida per musei e castelli.

Minube non è nuova a queste innovazioni. La scorsa primavera, ha lanciato le Guide di Viaggio Sociali (http://www.minube.it/guide-sociali), create in collaborazione con i viaggiatori della community. L’obiettivo è permettere ai viaggiatori di abbandonare le “vecchie” guide cartacee a favore di guide dinamiche, più aggiornate e create dai viaggiatori stessi, i veri protagonisti del viaggio e la fonte più affidabile grazie alle loro esperienze reali. Adesso, con la nuova applicazione “ispiratrice” per iPhone, il viaggio diventa davvero un’esperienza social, da vivere sulla punta delle dita.

 

Clicca qui per leggere altri articoli della sezione News