Parte il Velatrek

Vivere il mare grazie alla barca a vela e vivere le più belle isole del Mediterraneo grazie al lento cammino dei passi. La Compagnia dei Cammini (www.cammini.eu) propone di unire terra e mare in un unico viaggio, organizzando tra luglio e agosto due trekking che aggiungono alla bellezza del camminare lento anche la navigazione a vela, che segue il ritmo delle onde e la direzione dei venti. Il “Velatrek” è una vacanza due volte attiva: la barca a vela richiede dinamicità sul mare, il cammino lo richiede sulla terra. Mete dei due viaggi saranno le perle del Mediterraneo: l’Isola d’Elba e le Egadi.

I due percorsi si integrano perfettamente nella filosofia della società organizzatrice, che propone esclusivamente esperienze sostenibili in armonia con l’ambiente e nel totale rispetto della tradizione e della cultura dei popoli che abitano le terre attraversate. Dal 21 al 28 luglio, sarà la volta di “Elba in barca e a piedi”. Mito, storia e natura si mescoleranno in un viaggio che alterna la navigazione in barca a vela con trekking giornalieri sull’Isola. Le giornate saranno scandite dalle camminate nella macchia mediterranea, dai bagni nelle spiagge più belle dell’Elba e dal gusto della cucina più gustosa e tradizionale. Cosa portare? Una sacca morbida per il bagaglio, uno zainetto piccolo per l’escursione giornaliera, abbigliamento comodo da escursionismo e da mare.

Il viaggio sarà anche l’occasione per accostarsi ai sapori tipici dell’Elba: famosissimo il caciucco, proveniente dalla vicina Livorno. A ricordo dei pirati barbareschi che occuparono l’isola, la torta “schiaccia briaca” raccoglie ingredienti tradizionali della cucina medio orientale (pinoli, uvetta di Smirne, noci). Il vino Aleatico, componente irrinunciabile nella versione attuale, è un’aggiunta ottocentesca, così come le noci, non prodotte all’isola e quindi molto costose. Ma l’Elba regalerà tante altre suggestioni: le spiagge e le scogliere, il vento, la terra, i profumi, il duro lavoro dell’uomo, i paesini arrampicati sui monti, le terrazze sul mare.

Dal 25 agosto al 1° settembre, toccherà alle Egadi. Dedicato a tutti coloro che sospirano: “Ah, il mar dei Caraibi!”. Venite a vedere i colori delle Egadi, poi ne parliamo. Tra Marettimo, Levanzo e Favignana, quei monti aspri e selvaggi, le calette rocciose e i porticcioli raccontano una storia millenaria. In barca a vela si solcheranno le acque che separano le tre Isole e poi, a piedi, si raggiungeranno le mete più belle e caratteristiche di queste terre di frontiera, allietando il cammino con le degustazioni dei vini e sapori siculi.

A ponente della Sicilia, quelle isole abitate da sempre dai pescatori, abili conoscitori di un mare incontaminato, offrono ai visitatori una bellezza dolomitica e un passato storico attraversato da Fenici, Saraceni, Romani e Spagnoli. Entrambe buone occasioni per rafforzare lo spirito di gruppo: la vita sulla barca a vela è un’esperienza di convivenza e condivisione, in cui si impara ad auto-organizzarsi, cucinando insieme, aiutando nella gestione della barca, diventando tutti protagonisti dello stesso viaggio.

Clicca qui per leggere altri articoli della sezione Eventi

SHARE
Articolo precedentePopoli in cammino
Articolo successivoCosì divento me stesso